Info15

Marilyn Monroe: endometriosi e nuove rivelazioni.

 

Nella mia vita ho versato litri di lacrime. Se tu assaggiassi solo una goccia, capiresti tutto di me”.

Marilyn Monroe

 I fatti che hanno colpito il benessere dell’icona:

Indiscrezioni  intorno alla vita, ma anche alla morte di Marilyn Monroe, avvenuta il 5 agosto 1962, continuano a inondare la cronaca. Mentre cade il triste anniversario della sua morte, la rivista Cheek è tornata sul male che ha afflitto l’icona durante la sua esistenza: l’endometriosi.

Questa invalidante malattia potrebbe essere la causa di molte sofferenze della star. Nuovi elementi rivelano infatti il legame tra la patologia e i suoi travagli personali. Secondo la recente ipotesi del dottor Martin Winckler, fu questa la malattia che causò la morte di Marilyn Monroe. Vediamo perché.

Nuove evidenze rivelate dalle cartelle cliniche:

Nel 1952, quando Marilyn Monroe venne ricoverata in ospedale per un attacco di appendicite, leggiamo su una nota la volontà dell’attrice di voler evitare a tutti i costi una rimozione dell’ovaio. Il medico responsabile dell’operazione, Dr Marcus Rabwin ne discute con un collega, un ginecologo, il dottor Leon Krohn, che lo aiuterà durante l’operazione, diventando il ginecologo di fiducia della star. Al tempo la diagnosi poteva emergere solo attraverso l’esplorazione chirurgica, così da essa si evinsero le evidenze della malattia:

Quando aprirono l’addome di Marilyn Monroe, scoprirono che non si trattava di un’infiammazione dell’appendice, ma di uno stato di endometriosi avanzata“.

All’epoca non c’erano trattamenti farmacologici, e l’endometriosi veniva affrontata unicamente mediante la chirurgia. Tra il 1952 e il 1962, Marilyn Monroe subisce così sette interventi.

Marilyn Monroe voleva disperatamente avere un figlio:

Due biografi di Marilyn Monroe, Anthony Summers nel 1985 e poi Donald Spoto nel 1993, hanno dimostrato come il dolore cronico di cui soffriva dell’attrice, fosse assimilabile all’endometriosi. Entrambi gli autori descrivono gli intensi dolori mestruali provati dall’attrice, la sua sterilità, i suoi ritardi e le assenze ripetute sui set cinematografici. L’assunzione continua di antidolorifici, a cui si aggiunge il desiderio di diventare madre spezzato dai suoi problemi di infertilità, gli aborti spontanei, la gravidanza extra-uterina, sarebbero le prove dell’ipotesi che l’attrice soffrisse di endometriosi. Un cocktail di sofferenze che l’avrebbe portata a soffrire di una grave forma di depressione.

Per più di mezzo secolo, della stella si sono ricordati i gravi disturbi psichiatrici. Non c’è dubbio che soffrisse di depressione. Ma la sua storia non è solo questo. Secondo le nuove rivelazioni, la sua endometriosi potrebbe spiegare le sue frequenti assenze dai set cinematografici, il suo aborto spontaneo, la “frigidità” evocata da alcuni dei suoi partner, la sua sterilità, e la sua dipendenza da antidolorifici … che ha precipitato la sua fine.

Gli antidolorifici per la lotta al dolore:

Per il Dr. Martin Winckler, quindi l’endometriosi sarebbe la causa della sua morte prematura. “E ‘morta nel 1962 con un’overdose di antidolorifici e tranquillanti che le erano stati dati per la lotta contro il dolore.” Se fosse valida questa ipotesi, la storia della sua morte sarebbe molto meno romantica da immaginare per i suoi centinaia di biografi: niente FBI, né fratelli Kennedy, ma questa malattia che, oltre 50 anni dopo la morte dell’attrice, è ancora difficile da diagnosticare e causa molte sofferenze alla donna, di ordine fisico e psicologico.

La storia di Marylin e l’importanza di informare:

Non possiamo dare certezze sulla morte dell’attrice, e non è nostro compito farlo. Qualunque sia la causa, è certo che la sofferenza psicologica dell’attrice avesse una radice anche nella sfera intima legata alla malattia. Tuttavia, questa storia ha molte sfaccettature e non possiamo assimilare la morte soltanto alla malattia senza prove inconfutabili, perché sarebbe speculare e questo è molto lontano da noi.

Molte donne vivono il risvolto amaro dell’infertilità causata dall’ endometriosi e quanto mai oggi, è fondamentale che la diagnosi venga fatta in tempi precoci. Abbiamo voluto citare la storia di Marlyn, per sottolineare quanto l’endometriosi possa incidere nella vita di una donna.

Per cui continuiamo ad informare con l’intenzione di creare una maggiore consapevolezza sulla malattia e di tutelare il benessere della donna.

Riferimenti:

Cheekmagazine

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca