Storie5

Francesca: per una futura gravidanza è meglio operare ?

Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni e circa 7 mesi fa ho avuto un episodio colico a cui è seguita la diagnosi di una cisti endometriosica di 5 cm all’ovaio dx. A parte questo episodio non ho mai avuto alcun problema, nessun dolore durante i rapporti e nessun particolare problema durante il ciclo. Prendo la pillola Yaz da poco meno di una anno. Ho effettuato una risonanza magnetica dalla quale non è emerso il coinvolgimento di altri organi, anche se alla visita il mio ginecologo sospetta un coinvolgimento del setto retto vaginale. Vorrei sapere se per poter avere una futura gravidanza (non in un futuro prossimo) è meglio operare o no… Ringraziandovi porgo cordiali saluti.
Francesca

Risposta dell’esperto:

Cara Francesca,
L’endometriosi è una malattia progressiva che può colpire organi importanti. Non esistono terapie ormonali o rimedi naturali che curino o prevengano la malattia endometriosica. Sono solo terapie sintomatiche quindi mentre tu non hai sintomi la malattia, se presente, progredisce comunque fino ad arrivare al momento in cui il farmaco non copre più la sintomatologia. La presenza di malattia riduce del 40% la fertilità e determina un elevato tasso di abortività entro il IV mese di gravidanza dovunque sia localizzata e qualunque sia lo stadio. Sconsigliamo a tutte le pazienti la stimolazione ovarica con la malattia in corso. Se vuoi fare qualcosa di concreto per la tua salute, ti consigliamo di eseguire il protocollo diagnostico specifico che consente di fare corretta diagnosi di malattia. Il protocollo specifico prevede: visita vaginale e rettale che stabilisce lo stato di endometriosi profonda RMN mirate per lo studio del corpo dell’utero e delle ovaie ed esami ematici. Queste tre cose unite insieme permettono di dare uno stadio ed un punteggio parziale di malattia se presente. L’intervento deve essere eseguito solo in laparoscopia con asportazione completa di malattia con conservazione di tutti gli organi e ripristino della fertilità. Se non si esegue il corretto protocollo diagnostico, si rischia di effettuare un intervento di parziale asportazione di malattia.

This Post Has One Comment
  1. Ciao, da operata di endometriosi io consiglio vivamente l’intervento… la mia era piccola rispetto alla tua, 12mm, ma avevo dolori (seppur sopportabili) durante il ciclo che purtroppo nn ho associato prima al problema!
    Parlo al passato ma purtroppo la malattia è cronica per cui so che tornerà!
    Come confermato dell’esperto una stimolazione ovarica va a danneggiare l’endometriosi e io lo posso confermare perché ho già affrontato un ciclo di ICSI che appunto è andato male perché ero malata!
    Puoi anche aspettare un po’ se al momento nn ti interessa un figlio, ma nn aspettare troppo!!!
    Le cicatrici sono brutte ma in alcuni casi indispensabili!!!
    In bocca al lupo
    Cristina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca