Studi1

Endometriosi e menopausa precoce.

DALLA RICERCA SCIENTIFICA DELLA FONDAZIONE ITALIANA ENDOMETRIOSI, UNA SERIE DI INFORMAZIONI UTILI PER LA VOSTRA SALUTE SPIEGATE DAL PROFESSOR PIETRO GIULIO SIGNORILE.

Endometriosi e menopausa precoce.

Si nasce con circa un milione di ovociti, ma solo 400 ovociti vanno a maturazione durante tutta la vita riproduttiva femminile, il patrimonio ovocitario è predeterminato alla nascita. Il problema della bassa riserva ovarica che può portare ad una insufficienza ovarica precoce (POF) è un problema crescente e preoccupante che grazie ai nostri studi è stato attenzionato alla comunità scientifica.

Le cause di tale riduzione del numero di ovociti, può essere di natura congenita, cioè dalla nascita, spesso per passaggio di inquinanti (Interferenti Endocrini) all’embrione in fase precoce attraverso la placenta, oppure per patologie a carico delle ovaie (Endometriosi) o ancora per numerosi cicli di stimolazione ovarica non ben controllata o infine per la esecuzione di interventi non ben eseguiti e che non hanno rispettato la integrità delle ovaie o interventi demolitivi che riducono la vascolarizzazione pelvica e delle ovaie.

Tale problema comporta delle difficoltà a volte ad ottenere una gravidanza e pone seri problemi quando si deve decidere di accedere a cicli di fecondazione assistita, inoltre quando provoca la menopausa precoce si verificano tutte le complicanze della menopausa con un aggravio di patologie per i pazienti ed un aumento di costi per la comunità.

E’ opportuno vista la vastità del problema che le donne siano ben informate e che stiano molto attente alle azioni che vengono loro proposte, occorre diffondere tali informazioni il più possibile onde ridurre, ove possibile, tale fenomeno con una azione di informazione che può svolgere un ruolo di prevenzione secondaria.

Prof. Pietro Giulio Signorile

Cerca