Studi12

Emily a chi le chide quando avrà un figlio risponde: “Per favore fermatevi”.

Scrittrice freelance del Michigan, Emily Bingham, 33 anni, stanca di dover sentirsi chiedere “Quando avrai un figlio?” ha risposto con un messaggio su Facebook. Per rendere più incisivo il messaggio ha postato la foto di un’ecografia trovata su Google. Riportiamo il suo messaggio:

Ecco il suo appello:

“Ciao a tutti! Ora che ho attirato la vostra attenzione con questa ecografia presa da una ricerca su Google immagini posso dirvi che questo è solo un amichevole messaggio per farvi capire che i progetti e le decisioni degli altri in merito alla riproduzione e alla procreazione non vi riguardano. Prima di chiedere ad una giovane coppia appena sposata quando finalmente metterà su una famiglia, prima di chiedere al genitore di un figlio unico quando gli regalerà una sorellina o un fratellino, prima di chiedere ad una donna o ad un uomo single sui trent’anni quando si deciderà ad avere un bambino perché, sai com’è, l’orologio biologico va avanti etc…fermatevi.

Per favore, fermatevi. Magari quelle stesse persone hanno un problema di fertilità o hanno appena subito un aborto spontaneo o stanno combattendo contro un problema di salute. Non potete sapere se quelle stesse persone abbiano una difficoltà nella propria relazione o siano troppo stressate o non trovino il momento giusto. Non sapete chi sta cercando di avere bambini o chi sta cercando di averne uno in più. C’è anche chi ha deciso che avere figli non è una cosa che fa per lui ora o chi crede che non lo sarà mai. Non sapete quanto la vostra domanda ‘innocente’ causi dolore, sofferenza, stress e frustrazione. Forse a qualcuno non creerà queste sensazioni, ma dalla mia esperienza e dalle storie che ho sentito dai miei amici, posso dirvi che molto spesso lo fa”.

L’invito di Emily a fermarsi è stato virale..

Il post di Emily è stato condiviso da più di 70.000 utenti. Molti si sono rispecchiati nelle parole della scrittrice. Il suo è un invito a fermarsi prima di porre agli altri domande troppo intime: “Non sapete quanto dolore, sofferenza, stress e frustrazione causino.

L’idea di questo post è venuta ad Emily dopo aver ascoltato la storia di una sua amica, che dopo essersi sottoposta a diversi trattamenti per la fertilità, ha dovuto subire per tanto tempo la stessa domanda che non faceva altro che ferirla.

Abbiamo voluto condividere l’appello di Emily per dare voce ad uno stato d’animo che pensiamo debba essere intimamente rispettato. E che bene ha saputo descrivere Emily, dando spazio ad un problema, che molte coppie affrontano

di Ilaria Castelli, blog.endometriosi.it

Fonti:

Per visitare il profilo di Emily e il post originale https://goo.gl/rC8XCD 

La notizia uscita su giornale24h.com: https://goo.gl/UUoZdb

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cerca